Corpo Musicale Santa Cecilia

Dicono di Noi - Rassegna Stampa

Il Santa Cecilia fa cifra tonda: Centoquindici anni dalla fondazione, una festa, un periodo di attività musicale intensa, una nuova sede. Il Corpo musicale “Santa Cecilia” di Seveso anticipa il Giugno Musicale sottolineando una presenza che, da 115 anni, si fa sentire.

Maggio, come di consueto, è il momento in cui – passate le festività di Calendimaggio – il Corpo Musicale “Santa Cecilia” di Seveso celebra l’anniversario della sua fondazione. Centoquindici anni fa infatti, il 23 maggio del 1902, per volontà del sevesino Grande Ufficiale Generoso Galimberti, prese corpo l’allora “Società Filarmonica di Seveso”, su suggerimento del prevosto don Ambrogio Sirtori.
Fu l’inizio di un periodo di costante attività musicale finalizzata principalmente all’incentivo allo studio e al perfezionamento della musica, appoggiata naturalmente da una costante attività bandistica.

Due guerre, un dopoguerra di difficoltà ed entusiasmo, una ripresa consistente negli anni Novanta e un rilancio negli ultimi anni. Fino ad approdare al 2017, una ricorrenza “a cifra tonda”, come si dice.

Oggi il Corpo Musicale “Santa Cecilia” di Seveso si prepara a muoversi in una nuova sede, prestigiosa e degna dei 115 anni del gruppo, dedicata proprio a colui che ha voluto la nascita della banda, Generoso Galimberti. E i festeggiamenti (che – anticipiamo – avranno luogo proprio nel pieno del Giugno Musicale, il 18 giugno prossimo), non mancheranno. Ne riparleremo, comunque.

Al momento la priorità verrà data, il 28 maggio, alla celebrazione dell’anniversario della fondazione. Come di consueto, una grande festa verrà anticipata, alle ore 11:30, da un’esibizione e da un aperitivo musicale nella Piazza Cardinal Ferrari di Seveso, per continuare con il consueto pranzo, alle ore 12:30, presso i locali dell’Oratorio Paolo VI.

Un costante impegno musicale e formativo

Le attività non mancano, sul territorio, anche al di fuori dei consueti appuntamenti bandistici. In periodi di festività religiose l’impegno dei musicisti del Decimino del Santa Cecilia è ormai una costante delle più importanti ricorrenze sacre presso il Santuario San Pietro Martire di Seveso.
Ma sono le attività propedeutiche a far segnare i risultati più interessanti. Un nuovo staff di insegnanti sta seguendo con professionalità e impegno il nutrito gruppo di giovani e meno giovani coinvolti nelle attività didattiche musicali: la dott.ssa Sara Figliuolo (saxofonista “storica” del gruppo musicale), con esperienze pedagogiche a livello professionale, che segue i bambini della scuola propedeutica di musica; il M° Giacomo D’Amelio, trombonista sinfonico e insegnante conosciuto, che segue la “sezione ottoni”; i Maestri Fabio Giannese e Nicola Zuccalà, clarinettisti professionisti, che seguono la “sezione legni” (clarinetti e saxofoni); il flautista Alexander Sarti, new entry fra gli insegnanti e, come lui, Davide Arzuffi, batterista affermato, che segue i corsi di batteria e percussioni.

I risultati del loro lavoro, con un saggio degli allevi e una esibizione della Junior Band del Corpo musicale, verranno presentati – come di consueto – nel piccolo teatro dell’oratorio Paolo VI alle ore 16:00.

I Nostri APPUNTAMENTI

Il Santa Cecilia fa cifra tonda

Centoquindici anni dalla fondazione, una serie di attività musicali di grande impegno, una nuova sede, una scuola di preparazione musicale e tanta passione vera per la musica. Il Corpo musicale “Santa Cecilia” di Seveso sottolinea la sua presenza in città con un entusiasmo che non è mai venuto meno dal lontano 1902.

FACEBOOK

APPUNTAMENTI

©2019 Designed By Utility Line Italia

Search